Portare in fascia e marsupio

Babywearing significa trasportare il bambino grazie ad un supporto porta bebè a contatto con il corpo del portatore. Il portare in fascia è ricco di benefici sia per il portatore che per chi è portato. I bambini portati piangono meno e dormono di più, poiché lo stretto contatto corpo a corpo stimola la produzione di ossitocina, l’ormone del benessere e del relax, che favorisce anche l’allattamento. L’utilizzo della fascia, è promosso fin dai primi giorni di vita, tanto che in molti ospedali viene praticata la marsupioterapia (Kangaroo Mother Care) tramite la quale è scientificamente provato sia agevolata la crescita e lo sviluppo delle funzioni vitali nei bambini nati prematuri o precocemente separati dalla mamma.

Portare non è un’attività passiva per il bambino: lo rende partecipe delle attività del portatore, accende i suoi sensi e lo arricchisce di nuovi stimoli; anche lo sviluppo motorio è agevolato grazie alla sincronia dei movimenti con il corpo dell’adulto e la variazione delle posizioni (davanti, sul fianco e dietro) nel rispetto della crescita e delle competenze del bambino. In studio ArcheVita organizzo incontri teorico-pratici, individuali o in piccolo gruppo, per far conoscere ed accompagnare le famiglie nel magico mondo del portare in fascia, promuovendo questa antica pratica attraverso cui il bambino sperimenta la protezione e la sicurezza del contenimento, e diffondere un modo utile e sano per stare vicino ai nostri bambini.

Articoli di consulente del portare

Attività e percorsi di consulente del portare

Nessun evento trovato!